Chi siamo

La nostra Comunità

La Comunità Pastorale San Vincenzo di Cantù - Intimiano è stata costituita nel settembre 2006 per volontà dell’allora Arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi. Alla sua nascita la comunità comprendeva le quattro realtà parrocchiali canturine di San Paolo, San Michele, San Teodoro e San Carlo, alle quali, nel settembre 2011, viene aggiunta la comunità di San Leonardo del comune di Capiago Intimiano.

Sin dalle sue origini la comunità viene affidata alla guida di un Parroco responsabile, coadiuvato da altri sacerdoti della comunità con incarichi diversi di accompagnamento nella pastorale famigliare e giovanile. Come l’Arcivescovo Tettamanzi insegnava, all’interno di questa “pastorale d’insieme” bisogna riscoprire il ruolo attivo dei fedeli laici, senza i quali nessun progetto potrà essere portato a compimento. Il fulcro di questa comunione di intenti deve essere la compresenza di ministeri, doni e carismi uniti nello sforzo di convergere verso un progetto interparrocchiale condiviso da sviluppare all’interno di un territorio spesso molto eterogeneo. Bisogna cercare di fare un salto di qualità, ovvero tendere ad una sempre maggiore corresponsabilità per diventare un cuore solo e un’anima sola, per pensare insieme, definire insieme un progetto pastorale unitario, essere insieme testimoni della speranza fondata in Gesù.

Il sentimento di unità alla base della vita della comunità pastorale nasce  dalla valorizzazione delle differenze individuali di ciascuna realtà, nel rispetto della storia ma anche nell’apertura consapevole verso le sfide offerte dal presente.  Ogni parrocchia ha la necessità di mantenere viva la propria identità, non deve perdersi ma anzi sfruttare le sinergie offerte dall’unità pastorale per avere maggiori risorse e prospettive per affrontare le difficoltà del presente: in una realtà che fa dell’individualismo il suo principale punto di forza, ricordiamoci che la comunità cristiana si pone l’obiettivo di non lasciare solo l’uomo, diventando testimone della presenza costante del Signore nella vita di ciascuno.

L’icona evangelica scelta a guida del progetto educativo della pastorale giovanile, ovvero il brano che racconta l’esperienza dei discepoli di Emmaus, è anche alla base del percorso della comunità pastorale, dimostrando una comunione di intenti per la costruzione di una comunità che, all’insegna dell’unità nella diversità, si lasci accompagnare dal Signore, unica vera guida, sostegno e modello d’amore.

In questa missione di speranza la comunità pastorale si inserisce all’interno di una struttura più ampia, il decanato di Cantù che raccoglie diverse realtà parrocchiali e comunitarie del territorio di Cantù e Mariano appartenenti alla zona Pastorale V di Monza della diocesi di Milano attualmente guidata dall’Arcivescovo Mons. Mario Delpini.

Progetto educativo di PG

Icona Biblica

Luca 24, 13 – 35

13 Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus, 14 e conversavano di tutto quello che era accaduto. 15 Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. 16 Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo. 17 Ed egli disse loro: «Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?». Si fermarono, col volto triste; 18 uno di loro, di nome Clèopa, gli disse: «Tu solo sei così forestiero in Gerusalemme da non sapere ciò che vi è accaduto in questi giorni?». 19 Domandò: «Che cosa?». Gli risposero: «Tutto ciò che riguarda Gesù Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; 20 come i sommi sacerdoti e i nostri capi lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e poi l'hanno crocifisso. 21 Noi speravamo che fosse lui a liberare Israele; con tutto ciò son passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. 22 Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; recatesi al mattino al sepolcro 23 e non avendo trovato il suo corpo, son venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. 24 Alcuni dei nostri sono andati al sepolcro e hanno trovato come avevan detto le donne, ma lui non l'hanno visto».

[CONTINUA...][CONTINUA...] [1.024 Kb]

LE NOSTRE PARROCCHIE

BASILICA PREPOSITURALE di SAN PAOLO 

Basilica Romana Minore

Segreteria : 
via Annoni, 3 - Tel. 031.701.393

Orari di apertura:
Lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30.
Martedì dalle ore 17.30 alle ore 19.00
Giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00
 

PARROCCHIA SAN TEODORO

Segreteria:

Piazza San Teodoro - Tel. 031.714.570

 Orari di apertura:
lunedì - venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30.

PARROCCHIA SANTI MICHELE e BIAGIO

Segreteria:

Corso Unità d'Italia - Tel. 031.714.669

Orari di apertura:
lunedì - venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30 e dalle 17.00 alle 19.00.

PARROCCHIA S. LEONARDO

Segreteria:

Via Vittorio Emanuele, 3 - Capiago Intimiano - Tel. 031/460402

 

PARROCCHIA SAN CARLO

Segreteria:

Via Per Alzate - Tel. 031.715.220

 Orari di apertura:
lunedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30.